Cattolica, una settimana a tutta velocità

Cattolica, una settimana a tutta velocità

Cattolica, città bella ed elegante, con un mare eccellente, con un maestoso acquario e con un ottimo livello di accessibilità, che mi permetteva di sfrecciare per la città con il mio mezzo elettrico.

Questi gli aspetti che dal 7 al 14 giugno di quest’anno mi hanno consentito di vivere una splendida vacanza, e mi hanno dato la carica per disputare un ottimo torneo di scacchi, nel quale ero inizialmente il giocatore con il rating più basso e ho finito per piazzarmi quasi a metà classifica.

Io pratico gli scacchi a livello agonistico da quasi trent’anni, e vado a giocare fuori Roma 2 – 3 volte l’anno: questa volta ho scelto Cattolica perchè avevo appunto la possibilità di disputare un torneo molto forte e perchè si trattava, da quello che avevo visto su Google Maps, di una città con buone caratteristiche di accessibilità. Questa volta sono stato accompagnato da mia madre, anche lei attirata dall’idea di una vacanza sul mare.

Io di solito, quando vado in vacanza, sono solito noleggiare una carrozzina elettrica sul posto; però, dato che questa volta una ditta locale mi aveva chiesto un prezzo veramente spropositato, per la prima volta mi sono imbarcato nell’impresa di trasportare quella mia personale. Si è trattato di un viaggio un po’ laborioso, che ha previsto parecchi trasbordi della carrozzina, ma che sostanzialmente ha visto pochi momenti di difficoltà.